Lontano dagli occhi, lontano dal cuore: l’ordinanza che sigilla la Tenuta a solo uso e consumo dei partecipanti alla route

Un sostenitore del comitato per la difesa di San Rossore avvisa dell’ordinanza del Direttore del Parco che sigilla parte della Tenuta ad esclusivo uso e consumo dell’Agesci.

Il direttore del parco con un’ordinanza emessa lo scorso 23 luglio immediatamente eseguibile dalla stessa data, ha ordinato la chiusura con divieto di accesso a tutta la zona tra cascine nuove e cascine vecchie (cotoni, strada dei pini, 100 mt di fascia boscata) dal 23 luglio al 3 agosto e dal 12 agosto al 17 agosto, la tenuta inoltre rimarrà completamante chiusa ovunque all’accesso “ai non addetti” nei giorni 2 e 3 agosto e dal 4 all’11 agosto.

Praticamente nella zona campo scout non si può accedere dal 23 luglio al 17 agosto (26 giorni), la chiusura totale della tenuta sarà per 10 giorni.
Questa ordinanza è l’ennessimo atto di una vicenda molto grave, la più brutta pagina per San Rossore da decenni per le forme ed i contenuti con cui è stata decisa e condotta dai pubblici amministratori, regionali e del parco, che di fatto ha concesso l’esclusivo utilizzo del cuore del parco naturale all’Agesci per soddisfare un capriccio dei dirigenti di questa associazione per svolgervi una loro manifestazione ludico/ricreativa.

Comunque con questo lungo divieto di accesso è impossibile prendere visione di quello che sta accadendo nell’area ed accertare ulteriori eventuali danneggiamenti al soprassuolo ed alla flora e disturbo alla fauna.

Ho notato anch’io che come mostrato sul disegno della cartina, c’è un interessamento del campo scout anche nelle aree boscate ad est ed ad ovest dei cotoni, inoltre anche nel testo dell’ordinanza di divieto di accesso si parla di una fascia boscata di 100 mt. dai prati lato mare. Ma non avevano detto che nelle aree boscate gli scout accedevano soltanto per le visite in gruppi massimo di 25 alla volta?

Non so più cosa pensare, su tutta questa questione sin dall’inizio oltre a tutto il resto, quella che è mancata è stata anche la trasparenza.

Annunci