I “professoroni” e il “comitatino”

Il “grande giovane” che ha tirato i fili politici della route Agesci 2014, cioè il nostro toscanissimo Presidente del Consiglio, irriderebbe senz’altro al documento che alleghiamo in quanto frutto delle competenze e della sollecitudine civica di antiquati e soprattutto indigesti “professoroni” e di un ininfluente “comitatino”.

Noi siamo all’antica, invece, e il giudizio dei vertici della botanica italiana hanno per noi un indubbio interesse e una altrettanto indubbia autorevolezza.

Cliccabile qui trovate quindi il parere di due presidenti emeriti e del presidente attuale della Società Botanica Italiana sui danni arrecati dalla Route Agesci alla flora della Tenuta di San Rossore.

Anche questo parere è allegato all’esposto presentato alla Procura della Repubblica.

Annunci